FONDAZIONE CARLO, ALDO, ALICE, MARIA STELLA TARTAROTTI

Nel giugno 1904, Giuseppe Tartarotti e Estella Antoniolli, entrarono nella residenza che fecero costruire. I discendenti: Carlo, Aldo e Maria Stella lasciarono alla sorella Alice l’intera ereditá. Nel 1999, Alice Tartarotti – con l’aiuto del ragioniere Flavio Casetti – costituí la presente Fondazione per favorire, sostenere e promuovere l’insegnamento e la diffusione della cultura musicale. Nella foto: Famiglia Tartarotti (circa 1920), da sinistra: Maria Stella, Carlo, Estella Antoniolli, Giuseppe Tartarotti, Alice, Aldo.

Un Consiglio di Amministrazione, composto di cinque persone, gestisce la Fondazione.

  • Presidente: Merler Grazia, PH.D. Prof. Emerita, Università Simon Fraser, Canada.
  • Consigliere: Dott. Campestrini Clara, Dirigente Servizio Cultura del Comune di Trento.
  • Consigliere: Detassis Marisa, già Vicedirettore del Centro Servizi Culturali Santa Chiara.
  • Consigliere: Prof. Mazzeo Massimo, Direttore d’Orchestra di Musica Barocca.
  • Consigliere: dott. Turrina Donatella, già direttore Ufficio Cultura, Comune di Trento.

ART.1 DENOMINAZIONE E SEDE

Ad iniziativa della Professoressa TARTAROTTI ALICE, mediante disposizioni testamentarie della stessa, è costituita la “FONDAZIONE CARLO, ALDO, ALICE E MARIA STELLA TARTAROTTI” con sede in Trento in via Ottaviano Rovereti n. 2.

ART-2 SCOPO DELLA FONDAZIONE

La Fondazione non ha scopo lucrativo e persegue esclusivamente finalitá di solidarietá sociale ed in particolare la promozione della cultura e dell’arte. Si propone di promuovere, favorire e sostenere l’istruzione e l’esecuzione della cultura musicale. La Fondazione non puó svolgere attivitá diverse da quelle indicate nel presente articolo, ad eccezione di quelle ad esse direttamente connesse.

ART- 3 PREMIO FERRUCCIO BUSONI

La Fondazione attribuirá un premio speciale, intitolato alla Professoressa Alice Tartarotti, nell’entitá fissata dal Consiglio di Amministrazione, al concorrente primo classificato nel Concorso pianistico “Ferruccio Busoni” di Bolzano.

ART.4 PATRIMONIO

Il patrimonio della Fondazione é costituito dal lascito testamentario della fondatrice Professoressa Alice Tartarotti. Tale patrimonio potrá venire incrementato ed alimentato mediante elargizioni da privati ed enti, donazioni, accettazione di ereditá, nonché dai redditi dei beni della Fondazione stessa. La Casa Natale della fondatrice professoressa Alice Tartarotti, sede della Fondazione, non potrá essere alienata per alcuna ragione, e dovrá restare nel patrimonio della Fondazione stessa. Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione provvederá alla gestione del patrimonio nel modo che riterrá piú opportuno e redditizio. Alla Fondazione è vietato distribuire, anche in modo indiretto utili o avanzi di gestione, nonché fondi, riserve o capitali durante la vita della Fondazione stessa. La Fondazione ha l’obbligo di impiegare gli utili o gli avanzi di gestione per la realizzazione delle attivitá istituzionali e delle attivitá ad esse direttamente connesse.

ART.5 PRESIDENTE

Il Presidente ha la rappresentanza legale della Fondazione di fronte ai terzi ed in giudizio. Egli convoca e presiede il Consiglio di Amministrazione proponendo l’ordine del giorno. Egli firma gli atti e sorveglia il buon andamento amministrativo della Fondazione. Provvede all’ esecuzione delle delibere del Consiglio di Amministrazione. Adotta, in caso di urgenza, ogni opportuno provvedimento, sottoponendolo per la ratifica alla prima adunanza del Consiglio. In caso di sua assenza o impedimento, ne fa le veci il membro del Consiglio di Amministrazione piú anziano di nomina ed in caso di contemporanea nomina. il consigliere più anziano di etá.

ART. 6 AMMINISTRAZIONE

La Fondazione é amministrata da un Consiglio di Amministrazione composto da un Presidente e quattro consiglieri.

I consiglieri svolgeranno un lavoro di volontariato e avranno competenze in almeno una disciplina: musica, arte, finanze, associazionismo, tecnologia, e saranno disponibili e accetteranno di contribuire al bene della Fondazione.

Dopo dovuta consultazione con enti o persone indipendenti, il Consiglio di Amministrazione sarà così composto:

- un consigliere rappresenterà la Famiglia Tartarotti

- un consigliere sarà nominato dal Comune di Trento

- un consigliere sará nominato dal Presidente,

- un consigliere sará nominato dal rappresentante della famiglia Tartarotti.

- un consigliere verrà nominato su proposta del Consiglio secondo le competenze (tecnica, amministrativa, artistica, sociale, finanziaria) necessarie all’attività della Fondazione

I consiglieri rimarranno in carica secondo la loro disponibilitá.

Il Presidente verrá eletto dal Consiglio di Amministrazione con i voti della maggioranza per un periodo di cinque anni rinnovabile.

Nel caso in cui il Presidente fosse un componente della famiglia Tartarotti, la nomina del secondo rappresentante della famiglia sará delegata ai componenti del Consiglio di Amministrazione.

Al consiglio di Amministrazione spetta il compito di approvare il regolamento per la gestione amministrativa e tecnica del Fondo, approvare il bilancio consuntivo, promuovere, ove necessario le modifiche dello statuto del fondo, da sottoporre all’approvazione degli organi pubblici competenti.

ART.7 FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Il Consiglio di Amministrazione viene convocato dal Presidente, di propria iniziativa o quando ne venga fatta richiesta da almeno tre consiglieri. Le riunioni del Consiglio di Amministrazione sono valide se é presente la maggioranza dei membri in carica. Le deliberazioni sono prese a maggioranza dei presenti a votazione palese. In caso di paritá prevale il voto di chi presiede la riunione. I verbali del Consiglio di Amministrazione saranno trascritti su apposito registro cronologico e distribuiti ai Consiglieri. Il Consiglio di amministrazione deve riunirsi almeno una volta all’anno, di preferenza a maggio nella sede della Fondazione per l’approvazione del bilancio consuntivo.

ART.8 REVISIONE DEI CONTI

L’incarico per la revisione annuale dei conti dovrá essere assegnato a Revisori dei conti o Societá di revisione esterni, abilitati alla funzione.

ART.9 ESERCIZIO FINANZIARIO

L’esercizio finanziario della Fondazione ha inizio il primo gennaio e termina il 31 dicembre.

ART.10 SERVIZIO DI CASSA

I pagamenti saranno eseguiti con i sistemi informatizzati su autorizzazione del Presidente della Fondazione.

ART-11 SCIOGLIMENTO

In caso di scioglimento della Fondazione, per qualsiasi causa, essa ha l’obbligo di devolvere il suo patrimonio a fini di pubblica utilitá, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

ART.12.NORMA TRANSITORIA

Il Consiglio di Amministrazione attuale rimarrà in carica fino al 31 dicembre 2018 dopodichè entrerà in vigore il presente statuto. Si da atto che la nomina della rappresentante della Famiglia Tartarotti è da ritenersi quella attuale nella persona di Grazia Merler .

Il Presidente in carica scadrà alla data del 12 luglio 2022

Art.13 RINVIO

Per quanto non disciplinato dal presente statuto , si osserveranno le disposizioni legislative e regolamentari vigenti e quelle che verranno emanate in materia